Vinellando, a Magliano Morellino e Franciacorta si incontrano

Venti anni celebrati con il patrocinio del Parlamento Europeo e un gemellaggio con l’eccellenza delle bollicine

Vinellando, a Magliano Morellino e Franciacorta si incontrano

Venti anni celebrati con il patrocinio del Parlamento Europeo ed un gemellaggio con il Franciacorta. La ventesima edizione di Vinellando, l’evento organizzato dal 23 al 25 agosto dal Comune di Magliano e dedicato da sempre all’eccellenza enologica del territorio, cioè il Morellino di Scansano, apre le sue porte al confronto con un’altra realtà di pregio votata al vino, ma in questo caso con le bollicine. “Una ventesima edizione di grande fascino, ma anche di qualità – commenta il sindaco di Magliano Diego Cinelli- Da un lato il riconoscimento europeo, dall’altro un vero e proprio incontro con il Franciacorta di grande impatto”. Vinellando avrà una sorta di anteprima con la cena di gala al Giardino del Torrione, dove le istituzioni locali e nazionali si confronteano con i produttori. L’evento entra quindi nel vivo con le prime due serate dedicate alle 26 aziende di Morellino e con la terza che vedrà protagonisti i vini locali e, appunto, il Franciacorta. La formula sarà molto semplice. Con cinque euro si acquisterà il bicchiere che permetterà di dedicarsi alle degustazioni.

Nella prima serata, sarà possibile degustare il Morellino di Scansano ed entrerà anche in campo la giuria, guidata dalla Scuola Europea Sommelier, che assegnerà tre premi ai migliori vini dell’annata 2017. I vincitori avranno una pagina dedicata sulla prestigiosa rivista “Il Gambero Rosso”. Nell’occasione la Commissione Pari Opportunità assegnerà un premio ad una imprenditrice del territorio il cui nome verrà annunciato la sera stessa. Il 24 agosto accanto alla degustazione del Morellino, nel Giardino del Torrione sarà possibile assaggiare anche i migliori prodotti gastronomici della provincia ascoltando la musica del duo “Chitarre Boom Boom”. La serata del 25 agosto, invece, sarà dedicata ai bianchi. In piazza Repubblica saranno protagonisti i bianchi maremmani (il costo del bicchiere è di 5 euro), in piazza del Popolo il Franciacorta che sarà degustato (acquistando un flute da 3 euro) sotto la guida dei sommelier dell’Ais. Le bollicine del vino potranno essere associate ad assaggi di caviale (8 euro) e grana (5 euro).

Numerose saranno anche le iniziative che affiancheranno l’evento, grazie alla collaborazione con il Polo Liceale Bianciardi di Grosseto che, con un concorso promosso tra gli alunni, ha realizzato il manifesto ed il logo di Vinellando 2019, riprodotto anche sui bicchieri, e la brochure dei menù della serata di gala. Nei tre giorni dell’evento si esibiranno gli studenti del Liceo Musicale diretti dalla professoressa Gloria Mazzi e la live music di Daniela Samperi e Leonardo Pruneti. Accanto a loro si esibirà una delle eccellenze che hanno scelto il territorio, cioè il maestro Robin Stapleton che sarà al pianoforte nelle serate del 23 e 24 agosto in piazza della Repubblica ed il 25 in piazza del Popolo. Sempre nella serata di domenica al Centro Enoturistico, che si trova nella stessa piazza, andrà in scena uno showcooking dedicato al pesce e finanziato attraverso i fondi del Flag “Costa degli Etruschi”. Fuori porta, invece, in viale XXIV Maggio il 23 agosto si esibirà la band “Lost Star 5+Brass Project” specializzata in musica anni ’90, la sera successiva, invece sarà la volta dei “Bop Frog”, che proporrà un repertorio anni ’70 e ’80. Domenica 25, invece, si svolgerà uno spettacolo di fuoco che proseguirà poi lungo le strade fino al Giardino del Torrione dove, a mezzanotte, si svolgeranno i fuochi d’artificio. Durante le tre serate si svolgerà anche un mercatino dell’artigianato.

Share this post

Post Comment