Una barricaia di volti immobili per il Cru La Regola Cabernet Franc

Nel territorio della necropoli di Belora l’artista Stefano Tonelli ha affrescato le pareti della Barricaia come una volta che racchiude le vibrazioni del territorio per un vino di alto livello. L’azienda produce anche un Brut primo spumante da uvaggio Manseng

Una barricaia di volti immobili per il Cru La Regola Cabernet Franc

La barricaia  diventa opera d’arte. Accade a  Riparbella, in provincia di Pisa, in piena Costa Toscana dove il vino da preziosi frutti e seduce gli artisti. Nella cantina del Podere La Regola, infatti la barricaia è interamente affrescata dall’artista Stefano Tonelli ed è ispirata al “sogno del vino” e alla sua “gestazione”. Sullo sfondo, il Pianeta e’ quello della nostra Umanità ed è quasi colmo di volti immobili con gli occhi chiusi, muti,  a sentire le vibrazioni creatrici. Le barrique ‘dormono’ sotto una volta stellata fatta di figure danzanti che navigano in spazi senza confini e di monadi sotto forma di pesci. Nelle barrique ecco il vino che  Luca e Flavio Nuti  dal 1990 hanno iniziato a produrre nei terreni di proprietà della famiglia dall’inizio del secolo scorso. Venti ettari di vigneto su 150 di dove si fa agricoltura biologica e una cantina ecosostenibile, progettata dall’architetto Sergio Scienza, alimentata con energia pulita, in luoghi dove la natura sin dai tempi degli etruschi non ha subito contaminazioni ed esprime  costante equilibrio tra uomo e ambiente. Il Podere La regola si trova nel territorio della necropoli di Belora dove gli etruschi lasciavano anfore vinarie nei corredi funebri delle tombe e celebra la loro abilità di viticoltori. Da queste parti non solo arte e archeologia. La Regola, toponimo presente nelle carte del catasto di Firenze dal 1700, produce Sangioveese e Vermentino, tipici vitigni toscani ai quali si aggiungono i vitigni francesi, ben adatti al particolare microclima della Costa, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Gros Manseng, Petit Verdot, Viognier e vitigni a bacca bianca di Viognier Chardonnay e Sauvignon: Il totale della produzione è di 100mila bottiglie l’anno, l’80%  delle quali vendute in Italia e il restante tra Usa, Canada e Giappone.

Ad aprire la strada delle degustazioni è lo Spumante Brut metodo classico millesimato di Manseng, il primo spumante in Italia fatto con questo uvaggio (12,5% gradi alcolici, 20 euro, 8 mila bottiglie l’anno).

Il Cru La Regola, al 100% Cabernet Franc (14,5%% gradi, circa 4-5 mila bottiglie all’anno di produzione, 47 Euro in cantina) e’ il nostro vino del cuore – osserva tuttavia Flavio Nuti, avvocato di professione e vignaiolo per passione, ricordando che il suo vino trova chi lo paragona al Sassicaia, illustre “vicino di casa”.

Tra le altre etichette Strido, al 100% Merlot e Beloro, 100% sangiovese e  Lauro, un blend di Viognier e Chardonnay (13,5% gradi) ben si sposano con la cucina italiana che i Nuti celebrano con un loro libro “La Regola degli Chef” con ricette e abbinamenti dei vini del Podere.  

PODERE LA REGOLA SOC. AGRICOLA SEMPLICE

Cantina: Loc. Altagrada

Indirizzo: km 6+400, SR68, 56046 Riparbella PI
Telefono: 0588 81363

Share this post

Post Comment