Pasticcerie d’Italia: la Veneta di Massari è campione imbattibile

La Guida Pasticceri&Pasticcerie di Gambero Rosso rende omaggio al Gran Maestro della pasticceria italiana. La Campania guida la classifica delle Regioni … più dolci, seguita dalla Lombardia. Il premio Tre Torte alla pasticceria di Alfonso Pepe, scomparso quest’anno, grande protagonista della storia della pasticceria del Sud, portata avanti dai suoi fratelli. Dolcemascolo pasticcere dell’anno

Pasticcerie d’Italia: la Veneta di Massari è campione imbattibile

Cade in una stagione tutta particolare il decennale della guida Pasticceri&Pasticcerie di Gambero Rosso che segnala 580 locali sparsi per lo stivale e assegna quattro premi speciali.. Un anno durissimo per il settore enogastronomico a cui i grandi maestri pasticceri hanno reagito con concretezza. Il lockdown ha definitivamente dimostrato prima per i ristoranti e poi anche per le pasticcerie l’importanza della comunicazione digitale, convincendo i più restii ad aggiornare siti, organizzare al meglio la vendita on line, elaborare sfiziosi box per asporto e delivery. Più che stupire con “il dolce bello e perfetto” è stato importante esserci, mantenere il contatto, regalare una “coccola”. Finita la fase più critica, si è tornati nei laboratori con la consapevolezza che tutto è cambiato e che occorre dare spazio all’inventiva, a cominciare dai lievitati del mattino (brioche, croissant&co, presenti in innumerevoli impasti e farciture) a una pasticceria salata sempre più curata e pensata magari anche per un aperitivo a domicilio.

Il Premio Tre Torte d’Oro è stato assegnato a Igino Massari della Pasticcderia Veneta di Brescia, un premio che è come un’Oscar alla carriera dal Momento che Massari, premiato l’anno scorso dal World Pastry Stars come il migliore pasticciere del mondo, fin dalla prima edizione della Guida ha sempre mantenuto una posizione apicale nelle classifiche. Il suo locale viene definito “un vero e proprio luogo di culto della pasticceria moderna”

E dunque pur in tempi di crisi è bene annotarsi dove sono dislocati i templi della dolcezza e della golosità italiana. La Guida li elenca Regione per Regione. Svetta su tutti la Campania. E a questo proposito fa piacere sottolineare che la Pasticceria di Alfonso Pepe un grande maestro scomparso agli inizi di quest’anno lasciando un grande vuoto professionale e umano per la sua storia ( First&Food che ha pubblicato la ricetta del suo Panettone fuoriclasse e superpremiato, gli ha dedicato un ritratto consultabile cliccando nel banner “Storie di Chef”) conquista il premio Tre Torte grazie all’opera dei suoi familiari, Prisco, Giuseppe e Anna, che hanno continuato a lavorare fedeli agli insegnamenti del maestro. A seguire la Lombardia poi tutte le altre. Il premio Pasticcere Dell’anno è andato a Matteo Dolcemascolo Dolcemascolo di Frosinone.

“La situazione attuale si presenta nuovamente critica per tutto il settore – affermano i curatori della Guida Pasticceri&Pasticcerie di Gambero Rosso, ma con un intelligente gioco di squadra può essere l’inizio di una nuova era nella quale al dolce è demandato il compito più difficile: regalare un po’ di bellezza e leggerezza. In un anno così difficile, abbiamo voluto premiare con un nuovo riconoscimento colui che fin dalla prima edizione di questa guida è stato al vertice della classifica, regalando ogni anno nuove prospettive e nuove frontiere del gusto: le Tre Torte d’oro al maestro Igino Massari con la Pasticceria Veneto di Brescia. Un fuoriclasse, per noi d’ora in poi fuori concorso.

TRE TORTE D’ORO

Pasticceria Veneto – Brescia

TRE TORTE (Premio Hausbrandt)

Piemonte: Dalmasso – Avigliana [TO]; Fabrizio Galla – San Sebastiano Da Po [TO]

Lombardia: Besuschio – Abbiategrasso [MI]; Cortinovis – Ranica [BG]; Dolce Reale – Montichiari [BS]; Ernst K Knam – Milano; Fusto Milano – Milano; Pasticceria Roberto- Erbusco [BS]

Veneto: Biasetto – Padova; Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche [PD]

Trentino-Alto Adige: Acherer Patisserie.Blumen – Brunico/Bruneck [BZ]

Emilia-Romagna: Gino Fabbri Pasticcere- Bologna; Rinaldini – Rimini

Toscana: Luca Mannori – Prato; Nuovo Mondo – Prato

Lazio: Bompiani – Roma; Belle Hélène – Tarquinia [VT]

Alfonso Pepe
Alfonso Pepe

Campania: Maison Manilia – Montesano Sulla Marcellana [SA]; Pasquale Marigliano – Nola [NA]; Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro – Piaggine [SA]; Pepe Mastro Dolciere – Sant’Egidio del Monte Albino [SA]; Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori [SA]

Puglia: L’Arte Bianca – Parabita [LE]

Sicilia: Sciampagna – Marineo [PA]

PREMI SPECIALI

Pasticcere Dell’anno (Premio Petra Molino Quaglia): Matteo Dolcemascolo Dolcemascolo – Frosinone

Novità Dell’anno (Premio Roboqbo): Fusto Milano – Milano

Miglior Pasticceria Salata (Premio ICETEAM): Nuovo Mondo – Prato

Miglior Comunicazione Digitale (Premio FB -Gruppo Clabo): Gino Fabbri Pasticcere – Bologna; Pansa – Amalfi

Condividi

Commenta