La Roma del Gambero Rosso fra novità, chi resiste e chi rinnova

La Guida dei ristoranti del Gambero Rosso 2021 fotografa la situazione della ristorazione della capitale e della regione nell’epoca del covid. Un premio alla sostanza ma anche alla costanza di chi non intende cedere. TUTTI I RISTORANTI,LE TRATTORIE E I BISTROT PREMIATI

La Roma del Gambero Rosso fra novità, chi resiste e chi rinnova

Non dà voti la Guida dei Ristoranti di Roma del Gambero Rosso 2021, dato il particolare momento che la ristorazione italiana sta vivendo, ma assegna i suoi simboli tradizionali: le Forchette per il top della ristorazione, i Gamberi per le migliori trattorie, le Cocotte per i migliori bistrot, le Bottiglie per i migliori wine bar, i Mappamondi per le migliori cucine etniche ( da uno a tre, a seconda del grado di eccellenza), e ne crea di nuovi proprio in funzione delle nuove esigenze che la Pandemia ha fatto emergere: i riconoscimenti per i Servizi di asporto e delivery di ristoranti e botteghe alimentari.

La Guida è anche una fotografia di cosa stia mutando nella ristorazione della capitale dopo il terremoto covid.

“Chi negli anni aveva costruito l’offerta su misura del turismo straniero ha sofferto molto” osservano i curatori della Guida,

Molte, purtroppo, le chiusure pre o post Covid. In alcuni casi la pandemia ha solo accelerato processi determinati da pregresse difficoltà economiche. Chi ha pagato il prezzo più caro sono stati i  locali troppo piccoli, wine bar e bistrot vittime delle distanze di sicurezza. Per converso  le difficoltà generali, come sempre accade in questi casi, hanno sprigionato la fantasia di molti facendo nascere nuove proposte interessanti che possono fare da battistrada a iniziative differenziate di chi crede nella ripresa.

Interessanti movimenti si registrano soprattutto fra i grandi chef che si sono rimessi in gioco ma anche fra le trattorie di tradizione che mostrano grandi segni di vitalità.

Se dunque non ci sono voti in realtà i premi assegnati hanno quest’anno un doppio valore, di sostanza per la qualità ma soprattutto di costanza per aver mantenuto alto il vessillo della ristorazione romana anche in tempi di crisi.

Sempre interessanti infine i premi assegnati dall’Associazioone Stampa Estera per la sezione “Roma con altri occhi”

I PREMI

Tre Forchette

Glass Hostaria – Roma

Imàgo dell’Hotel Hassler – Roma

Il Pagliaccio – Roma

La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri – Roma

Pascucci al Porticciolo – Fiumicino [RM]

La Trota – Rivodutri [RI]

Tre Gamberi

Armando al Pantheon – Roma

Da Cesare – Roma

Sora Maria e Arcangelo – Olevano Romano [RM]

Il Casaletto – Viterbo

Tre Bottiglie

Barnaba – Roma

Roscioli – Roma

Trimani Il Wine Bar – Roma

Del Gatto – Anzio [RM]

Tre Cocotte

Spazio Niko Romito Bar e Cucina – Roma

Tre Boccali

Open Baladin – Roma

L’Osteria di Birra del Borgo – Roma

Premi speciali

Le novità dell’anno

Carnal Morso Sabroso – Roma

Taki Off – Roma

Sintesi – Ariccia (RM)

Osteria di Maccarese – Fiumicino [RM]

Servizio di sala

Enoteca La Torre a Villa Laetitia – Roma

Servizio di sala in albergo

Adelaide dell’Hotel Vilòn – Roma

Proposta al bicchiere al ristorante

47 Circus Roof Garden – Roma

Proposta al bicchiere al wine bar

Rimessa Dopolavoro Gastronomico – Roma

Valorizzazione del territorio

Aminta – Genazzano (RM)

Miglior comunicazione digitale

Retrobottega – Roma

Roma con altri occhi

Premi Gruppo del gusto Associazione Stampa Estera

Trattoria | La Cisterna – Roma

Un grande ritorno. Da due anni questa trattoria è tornata ai fasti degli anni Cinquanta quando i giornalisti stranieri cominciavano a scoprire i segreti di Trastevere e venivano accolti qui a braccia aperte. La famiglia Contini ha rilevato l’antica trattoria, restaurato gli affreschi e ridato alla Cisterna il colore di quegli anni, anche in tavola.

Pizzeria | Gazometro38 – Roma

Qui i giovani colleghi venivano per la pizza, poi abbiamo scoperto che si potevano assaggiare piatti di tradizione (e anche innovativi) con ottima qualità al giusto prezzo. Merita attenzione il quartiere popolare in cui è situato.

Trattoria | Sora Maria e Arcangelo – Olevano Romano [RM]

Impossibile non tornare in questa trattoria dopo che alcuni colleghi scandinavi l’hanno scoperta per la prima volta. Giovanni Milana è instancabile e insaziabile nella ricerca di nuove combinazioni per utilizzare i prodotti del generoso territorio intorno ad Olevano. I vini scelti sempre più appropriati e i risultati sempre sorprendenti.

Bar Pasticceria | Bompiani – Roma

Walter Musco è ormai una vecchia conoscenza dei corrispondenti della Stampa Estera, grazie alla sua straordinaria capacità di combinare bontà, qualità ed estro artistico. Le sue torte e le sue creazioni al cioccolato sono ammirevoli. Punto di ritrovo per buongustai, anche al mattino con i suoi cornetti favolosi.

Frutta & Verdura | Alessandro, l’Ortolano Romano – Roma

Il Mercato Latino sopravvive alla concorrenza della grande distribuzione grazie all’impegno dei commercianti come Alessandro Mattoccia, simbolo di caparbietà, sia con le sue produzioni (buonissime pesche e albicocche) sia con la scelta degli altri prodotti. La sua somiglianza fisica con Alberto Sordi ne fa una vera figura della romanità, anche se si definisce un velletrano puro.

Condividi

Commenta