La ricetta di Filippo La Mantia: couscous di kamut con pesto di pachino, basilico e melanzane

Il grande chef palermitano propone una versione riveduta e corretta del cous cous, un antico piatto berbero di cui si parla per la prima volta in un libro di cucina dell’al-Andalus, la Spagna musulmana del XIII secolo

La ricetta di Filippo La Mantia: couscous di kamut con pesto di pachino, basilico e melanzane

“Il cous cous, per me è un cibo universale, che unisce, attraverso la convivialità, le genti del Mediterraneo e del mondo intero. A San Vito Lo Capo, il Cous Cous Festival è un successo (da 450.000 persone) che sostengo da anni”. E il cous cous è da sempre presente nei menù dello Chef siciliano

Ingredienti per quattro persone:

  • 250 grammi di couscous di kamut integrale Bio;
  • 250 cc di acqua;
  • 250 grammi di pomodorini pachino;
  • nocciole tostate;
  • 5 foglioline di menta;
  • origano profumato;
  • succo di lime;
  • 8 pomodori secchi;
  • 80 grammi di ricotta salata;
  • 1 melanzana;
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Ridurre le melanzane a striscioline e friggerle in olio di girasole, nel frattempo preparare la semola versandola nell’acqua calda e dopo qualche minuto rimescolare con l’aiuto di una forchettina. Frullare il pomodorino, le nocciole e la menta.

In un contenitore versare un cucchiaio di succo di lime, un cucchiaio di olio buono, l’origano e il pomodoro secco a striscioline.

Rimescolare e lasciar riposare. Alla semola mischiare il pesto da crudo di pomodorino. Formare la monoporzione, magari con l’aiuto di un coppapasta, decorare con il pomodoro secco marinato e delle scaglie di ricotta salata.

Share this post

Post Comment