La ricetta di Alberto Gipponi: pasta al pomodoro con pesche e fragole (che non gli era piaciuta)

Un titolo audace per una ricetta ma in linea con lo stile di uno chef che ama stupire e provocare

La ricetta di Alberto Gipponi: pasta al pomodoro con pesche e fragole (che non gli era piaciuta)

NON MI ERA PROPRIO MAI PIACIUTA
Una pasta al “pomodoro” con pesche e fragole
Ingredienti per 4 persone:
300 g di spaghetti
250 g di pesche a pasta gialla
150 g di fragole
1 scalogno (circa 30 g)
basilico q.b.
olio EVO q.b.
sale q.b.

200 g di acqua di pomodoro (facoltativo)

Procedimento

Mondate lo scalogno e tagliatelo finemente, mettetelo in casseruola con un filo di olio e i gambi del basilico, lasciatelo appassire per 10 minuti.
Nel frattempo lavate e mondate pesche e fragole. Tagliate le pesche a cubetti e le fragole in quattro parti. Aggiungete le pesche allo scalogno ormai cotto. Fate prendere calore. Aggiungete basilico, sale, acqua o acqua di pomodoro. Fate cuocere per 15 minuti circa.
Aggiungete le fragole e fate cuocere per altri 5 minuti. Mentre cuocete il sugo, portate la pasta al dente in abbondante acqua salata a bollore. Scolatela e mantecatela in padella con la salsa di frutta e un filo di olio. Servite in fondine facendo dei nidi con gli spaghetti, completate con un cucchiaio di salsa e delle foglioline di basilico

Share this post

Post Comment