La Molisana: vendite +30%, e investimenti per 25 mln in tre anni

L’AD Ferro annuncia ambiziosi obiettivi di crescita: il 2019 dovrebbe chiudersi con un fatturato di 150 milioni di euro. Importanti anche i risultati di espansione sui mercati internazionali

La Molisana: vendite +30%, e investimenti per 25 mln in tre anni

La Molisana, uno dei principali marchi nazionali di pasta, ha inaugurato una nuova linea di essiccazione di pasta lunga la GPL 180, Un nuovo passo in avanti per rendere sempre più competitivo il marchio della famiglia Ferro, che negli ultimi negli ultimi tre anni ha investito oltre 25 milioni di euro per crescere in efficienza e qualità.  Gli investimenti hanno potenziato tutti i settori nevralgici dell’azienda, la sala macchine con linee di produzione, l’impianto di insilaggio, le tranciatrici e la sala confezionamento con linee complete di confezionamento DFQ (Pasta Corta), l’impianto di confezionamento Cuscino/Catering (Pasta Lunga), l’impianto di palettizzazione e il magazzino automatico. Il tutto con l’occhio sempre attento all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale, di qui l’installazione nei propri stabilimenti di un nuovo trigenaratore per la produzione di energia fredda, calda e condizionata, con l’obiettivo di ridurre del 30% le emissioni di C02 nell’atmosfera.

Presentando la nuova linea di essiccamento l’Amministratore delegato della Molisana, Giuseppe Ferro ha annunciato ambiziosi obiettivi di crescita: nel 2019 si stima di chiudere con 150 milioni di fatturato dopo un 2018 di successo che ha fatto registrare un incremento di vendite del 30% portando l’azienda al quarto posto nel segmento della pasta secca. Las Molisana è anche co-leader nel comparto dell’integrale e leader di mercato nella categoria della semola rimacinata di grano duro (Dati IRI Gdo AP marzo 2019). 

A coronare un anno di successi, tre importanti riconoscimenti: il Premio Leonardo Qualità Italia, la Certificazione Zero Truffe e il premio per la migliore semola per pizza. 

Il Pastificio La Molisana, oggi protagonista del Made in Italy sui mercati internazionali, ha una lunga storia. Fondata nel 1912 dalla famiglia Carlone, da bottega artigianale è diventata uno dei più rilevanti marchi nazionali di pasta. Acquisita dalla famiglia Ferro, mugnai di consolidata esperienza, nel 2011, la Molisana vanta un plus di italianità molto raro nel settore, presidiando l’intera filiera, dal chicco di grano alla tavola. Con i recenti investimenti oggi marcia verso nuove quote di Mercato forte di circa 150 diversi formati, tra pasta di semola e pasta all’uovo, con gamme prodotto diversificate per il canale domestico e fuori casa, molto apprezzati dai consumatori italiani e internazionali.  La voce export vale, infatti, il 35% del fatturato aziendale. I prodotti La Molisana sono distribuiti in oltre 80 Paesi (erano 30 nel 2011), principalmente in Canada, USA, Brasile, Spagna e Giappone.

Share this post

Post Comment