Food delivery, arriva l’app per certificare il cibo

La startup Authentico ha lanciato un sistema che tramite tecnologia Blockchain garantisce ai clienti la massima protezione alimentare – Primo esperimento in una pizzeria di Napoli.

Food delivery, arriva l’app per certificare il cibo

La tecnologia aiuta l’alimentazione, allo scopo di proteggere la salute. Il triangolo virtuoso è messo in pratica dall’app Authentico: un esperimento rivoluzionario che consente di tracciare, attraverso la tecnologia Blockchain, il cibo per l’asporto e la consegna a domicilio e certificare la provenienza di tutti gli ingredienti utilizzati e le modalità di lavorazione. L’applicazione è stata ideata dall’omonima startup, che rilascia Certifood, un’etichetta “smart” che permette al ristoratore di garantire ai suoi clienti un livello più alto di sicurezza alimentare. 

Su ogni prodotto preparato viene dunque apposta un’etichetta adesiva con un QR Code, che è anche un sigillo di garanzia sulla confezione utilizzata per la consegna, contenente le informazioni sull’origine degli ingredienti usati per la preparazione. Il cliente, che effettua con lo smartphone la scansione del codice, potrà verificare il rispetto delle pratiche in materia di igiene alimentare del cibo che ha acquistato e consumarlo in tutta sicurezza. Un’opzione ancora più utile, in tempi di convivenza col coronavirus (che non viene trasmesso tramite il cibo, ma tramite le consegne il pericolo c’è).

Secondo la ricerca «Il Food Delivery Al Tempo Del Coronavirus» del centro Studi FIPE, infatti, un consumatore su quattro non ordina il cibo in delivery per timore del contagio e il 57% pensa di ridurre o annullare le occasioni di consumo fuori casa perchè frenato dalla paura per il mancato rispetto delle norme.

Il servizio ha esordito in via sperimentale in una delle città simbolo della tradizione enogastronomica italiana, dove è di casa uno dei piatti più da delivery in assoluto: la pizza. Authentico ha infatti debuttato a Napoli, dalla pizzeria “La Notizia” (e stavolta c’è proprio la notizia…) che da adesso apporrà l’etichetta con il QR Code su ogni confezione.

“Con la blockchain di Authentico siamo in grado di assicurare la tracciabilità della preparazione di un piatto pronto o una pizza ma soprattutto il rispetto delle norme igienico-sanitarie e offrire la verifica in tempo reale al cliente finale”, ha commentato il Ceo di Authentico Pino Coletti.

Condividi

Commenta