Del Piero in gol anche da ristoratore: premiato da Gambero Rosso

La guida Top Italian Restaurants del Gambero Rosso, che valuta la cucina italiana all’estero, ha conferito Due Forchette tricolori a N10, il locale aperto dall’ex campione bianconero a Los Angeles: propone un pregevole fusion italo-asiatico.

Del Piero in gol anche da ristoratore: premiato da Gambero Rosso

I tifosi della Juventus, e non solo, lo ricordano come uno dei migliori calciatori della sua epoca: campione del mondo con la nazionale italiana nel 2006, Alessandro Del Piero ha giocato quasi 20 anni in bianconero, collezionando più di 500 presenze e più di 200 gol. Fuoriclasse in campo, ora l’ex numero 10 sta vincendo anche fuori: come tanti altri campioni, ha deciso nella sua seconda vita di lanciarsi nella ristorazione, e lo sta facendo con altrettanto successo. E’ notizia di questi giorni che il suo ristorante (che non a caso si chiama N 10), aperto a Los Angeles nel 2018 e replicato con un secondo locale a Milano l’anno scorso, ha ricevuto un prestigioso riconoscimento: la guida Top Italian Restaurants del Gambero Rosso, che premia la cucina italiana all’estero, gli ha conferito Due Forchette tricolori.

JakobLayman.0220.N10_185

“Da italiani – ha commentato Del Piero, che ha ritirato personalmente il premio, in un post su Instagram – abbiamo una cultura gastronomica straordinaria, siamo i numeri uno nel mondo per la cucina. E portare qui a Los Angeles le nostre tradizioni serve anche a me per sentirmi più vicino a casa, creare una community italiana. Da N 10 abbiamo puntato sulla stagionalità e sulla qualità delle materie prime, dando però anche un tocco di modernità e l’apertura sul mondo”. Guardando il menù infatti è evidente che la tradizione italiana viene in parte rivisitata, accogliendo le altrettanto trendy suggestioni asiatiche. La formula Bites in particolare consente di assaggiare più proposte, concentrando in pochi bocconi prelibatezze come il baccalà in salsa di ricci, patate e tè affumicato o la punta di vitello con pak choi e salsa di senape. 

JakobLayman.0220.N10_051

C’è ovviamente ampio spazio anche per i piatti italiani tradizionali, dal risotto allo zafferano ai cavatelli pugliesi, fino alla pizza e soprattutto ai dolci: la scelta dei dessert infatti è particolarmente ampia e comprende gli immancabili tiramisù e sfogliatelle. Il locale di Del Piero è aperto con la formula all day long e cioè da mezzogiorno fino a tarda sera, con conseguente proposta drink e piatti per una pausa pranzo veloce (dalle insalate alle focacce farcite, ad esempio). Lo spazio è grande, 400 mq con 140 posti a sedere, e lo chef che supervisiona il tutto è il pugliese Luigi Fineo, con il maestro pizzaiolo Marcello Costanzo.

Condividi

Commenta