Coppa del Mondo del Panettone: partono le selezioni italiane

In Italia sono previste tre preselezioni, una per area geografica: Sud, Nord, Centro. Solo 6 finalisti partecipano al concorso internazionale di Lugano, in programma dal 5 al 7 novembre 2021. Come scaricare formulario d’iscrizione e il regolamento

Coppa del Mondo del Panettone: partono le selezioni italiane

Conto alla rovescia per la Coppa del Mondo del Panettone. In Italia sono previste tre preselezioni, una per area geografica: Sud, Nord, Centro. A ognuna delle tre selezioni saranno ammessi trenta partecipanti, che verranno valutati dalla giuria tecnica con l’obiettivo di scegliere, per ognuno dei tre eventi, i primi 10. Saranno così poi 30 i finalisti su tutto il territorio nazionale a essere ammessi alla finale italiana, prevista a gennaio, nella quale verranno decretati i primi 6 che parteciperanno al concorso internazionale di Lugano, in programma dal 5 al 7 novembre 2021.

Le Selezioni Italiane avverranno con le seguenti modalità:

Per il Sud, Sabato 31 ottobre presso il Teatro Francesco Cilea (Piazza Italia, 89100 Reggio Calabria – RC). in collaborazione con l’associazione Conpait (Confederazione Pasticceri Italiani); persona di riferimento il Presidente di Conpait Maestro Angelo Musolino.

Per il centro, Sabato 14 novembre 2020 presso Gustar, Centro di Formazione delle Arti Bianche (Via Fonda di Sant’Agostino, 4 – Pistoia). La selezione Centro è grazie alla collaborazione di Gustar, persona di riferimento il Maestro Gastone Pecoraro.

Per il Nord, Sabato 21 novembre presso Congusto – Gourmet Institute (Via Bernardo Davanzati, 15, 20158 Milano – MI). L’organizzazione della selezione Centro con la collaborazione dell’Istituto Congusto; persona di riferimento il Maestro Riccardo Magni.

Il formulario d’iscrizione e il regolamento si possono scaricare direttamente dal sito www.coppadelmondodelpanettone.ch. Il formulario di iscrizione, compilato e firmato, va poi inviato entro il 30 settembre 2020 a segreteria@coppadelmondodelpanettone.ch.

I selezionati saranno poi contatti direttamente dal comitato organizzativo e invitati a una video conferenza attraverso la piattaforma Zoom, durante la quale verranno date tutte le indicazioni necessarie per la partecipazione. Per informazioni scrivere a: segreteria@coppadelmondodelpanettone.ch.

Il concorso è aperto esclusivamente ai professionisti del settore di comprovata esperienza operativi sul territorio italiano.

Il formulario d’iscrizione e il regolamento si possono scaricare direttamente dal sito www.coppadelmondodelpanettone.ch. Il formulario di iscrizione, compilato e firmato, va poi inviato entro il 30 settembre 2020 a segreteria@coppadelmondodelpanettone.ch. I selezionati saranno poi contatti direttamente dal comitato organizzativo e invitati a una video conferenza attraverso la piattaforma Zoom, durante la quale verranno date tutte le indicazioni necessarie per la partecipazione. Per informazioni scrivere a: segreteria@coppadelmondodelpanettone.ch.

Il concorso è aperto esclusivamente ai professionisti del settore di comprovata esperienza operativi sul territorio italiano.

“Il nostro è un evento internazionale, che mira al confronto tra le eccellenze mondiali nella preparazione del panettone- afferma Giuseppe Piffaretti, patron della Coppa del Mondo del Panettone – Ma siamo consapevoli della vocazione italiana per questo prodotto, che nasce in Italia ed è qui che, infatti, è presente un numero maggiore di pasticceri che si dedicano con maestria alla sua preparazione. Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare solo per l’Italia delle preselezioni, in modo da consentire a un maggior numero di pasticceri di prender parte al concorso, consentendo tuttavia ai giurati di degustare in modo adeguato i panettoni, garantendo un’attenta valutazione che renda il giusto valore sia del lavoro dei pasticceri sia di quello della giuria. La serietà e il rispetto per questa professione è stato il tratto distintivo della nostra manifestazione ed è il motivo per cui in tanti hanno apprezzato il nostro evento: desideriamo proseguire in questa direzione”.

Condividi

Commenta