Commodity agroalimentari, a Milano la seconda edizione del Cemi

Il 21 giugno il Palazzo del Ghiaccio ospita la seconda edizione del CeMI – Commodities Exchange Milano, la borsa internazionale dedicata a produzione, trasformazione, commercializzazione e controllo delle commodity agroalimentari.

Commodity agroalimentari, a Milano la seconda edizione del Cemi

Dopo il grande successo ottenuto nella passata edizione torna a Milano CeMI – Commodities Exchange Milano, la borsa internazionale dedicata a produzione, trasformazione, commercializzazione e controllo delle commodity agroalimentari. L’evento, che si svolge nella giornata di venerdì 21 giugno presso il Palazzo del Ghiaccio in zona Porta Vittoria, riunirà produttori, trasformatori, commercianti, importatori ed esportatori di cereali provenienti da tutta Europa.

I partecipanti registrati una settimana fa erano già 450 accreditati e oltre 30 espositori: si tratta di riconferme e di molti nomi nuovi del panorama italiano ed internazionale che mettono in evidenza l’importanza della manifestazione non solo a livello nazionale. Milano sta diventando una tappa del calendario dei più importanti appuntamenti internazionali del settore già presenti in città come Parigi, Kiev, Praga, Sète, Barcellona, Budapest e Vienna.

“Vogliamo che CEMI diventi una solida tradizione nel panorama delle Borse Internazionali, un appuntamento a cadenza fissa per poter ampliare la base internazionale degli operatori. – commenta Alessandro Alberti Presidente dell’Associazione Granaria di Milano –. É per noi strategico ascoltare le esigenze degli operatori e dei nostri associati. Mai come in questi anni di impegno su diversi fronti dobbiamo lavorare insieme come settore per favorire lo scambio e la crescita. Abbiamo coltivazioni che hanno subito le conseguenze anche di scelte italiane che ne hanno penalizzato la produzione, una per tutte il mais specie in Pianura Padana, ma considerazioni analoghe valgono per la soia. Il made in Italy si regge sulla capacità di produrre e trasformare e noi siamo chiamati a favorirlo”.

Nel 2018, nonostante il rallentamento della crescita economica globale, l’agricoltura italiana è tornata a dare un contributo positivo all’economia nazionale (+0,9% il valore aggiunto in termini reali). Le esportazioni italiane di prodotti agroalimentari, quasi 41,8 miliardi di euro, sono aumentate dell’1,2% rispetto al 2017.

La seconda edizione di CeMI vede affiancata la parte di esposizione fieristica e b2b a un momento di confronto e formazione sul mercato. In apertura dell’evento è infatti organizzato un convegno dedicato alla sicurezza alimentare: “La sicurezza alimentare nella filiera delle agro commodity e la gestione dei rischi commerciali”. Al dibattito, moderato dal professore dell’Università di Milano Dario Frisio, intervengono numerosi esponenti di spicco del settore quali Ivano Vacondio – Presidente Federalimentare, Fabio Rolfi – Assessore Agricoltura Regione Lombardia, Carlo Licciardi – Presidente Anacer Associazione Nazionale Cerealisti, Marcello Veronesi – Presidente Assalzoo – Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici, Anna Roscio – Responsabile Prodotti e Servizi Imprese Direzione Sales & Marketing Imprese Intesa San Paolo, Paola Tampieri – Resp. Qualità e ambiente Tampieri Spa, Davide Busani – Agriculture, Food and LifeBusiness Manager SGS Italia Spa e Marco Sigola – Quality Manager Cereal Docks Spa.

La crescita del mercato del BIO ha spinto gli organizzatori a introdurre in questa edizione un’area dedicata, all’interno della Borsa, in cui saranno presenti alcuni tra i più importanti operatori del settore. Nel pomeriggio vi è la possibilità di partecipare ad un seminario organizzato da ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale) intitolato “La filiera cereali BIO – L’iter per la certificazione: normativa e sistema di controllo”. Durante il convegno gli esperti ICEA parleranno anche della diffusione delle produzioni biologiche e della fetta di mercato sempre più ampia che stanno conquistando.

Official partner di CEMI è Intesa San Paolo, mentre Tampieri è main sponsor. Sponsor sono Bunge, Cereal Docks, ICEA e SGS, sponsor tecnico Sitagri e media partner Food Community e Agri Census. L’appuntamento ha il patrocinio della Camera di Commercio Milano, Monza Brianza e Lodi

Share this post

Post Comment