Bar chiusi? La colazione arriva a casa

L’emergenza coronavirus sta costringendo bar e pasticcerie a riorganizzarsi: a Torino, Milano e Roma qualcuno sta salvaguardando il rito del caffè.

Bar chiusi? La colazione arriva a casa

Ebbene sì, qualcuno si è attrezzato anche per questo. Sebbene bar e ristoranti siano chiusi da quasi due mesi e saranno gli ultimi a riaprire (e a dover letteralmente reinventare spazi e modalità di accoglienza del pubblico), c’è qualche realtà che ha pensato che il rito più amato dagli italiani, quello del caffè al bar, o del cappuccio e brioche, non potesse essere del tutto sostituito dal pur sempre valido caffè domestico. Il primo servizio di colazione a domicilio è partito da Torino, ma si è presto allargato anche a Roma: l’iniziativa è di Caffè Vergnano, che si è inventata una sorta di coffee shop ambulante, portando il caffè a casa tramite un’apecar. La consegna prevede le seguenti scelte: gli immancabili espressi ma anche cappuccini, bicerin (in piena tradizione sabauda) e brioche.

Le ordinazioni si fanno agilmente su WhatsApp entro le 22 del giorno precedente (giustamente, il caffè si beve di prima mattina…) e i prezzi sono assolutamente contenuti: 1,50 a Torino, con la consegna inclusa, e addirittura 80 centesimi nella Capitale, dove però il servizio rimane per ora confinato nel quadrante Nord-Est. Le consegne iniziano alle 6.30 del mattino, e proseguono fino alle 14.30: ecco il link per scovare i bar che aderiscono. Ma non finisce qui. Milano, la città del food e delle innovazioni, dove è finita? Se è vero che il capoluogo lombardo è ancora in ginocchio per l’emergenza coronavirus, anche lì qualcuno si sta organizzando. Ad esempio il team di Pavé, che ha lanciato un servizio di e-commerce per recapitare torte, dolcetti e cornetti per la prima colazione.

L’iniziativa è talmente piaciuta che il sito è già andato in tilt. La consegna avviene con la collaborazione di Urban Bike Messengers, corrieri in bicicletta con i quali Pavé lavorava già per distribuire i prodotti freschi fra i vari punti vendita. Si ordina entro le ore 14 per ricevere la colazione la mattina seguente, ma si possono scegliere anche torte, monoporzioni, biscotti, creme spalmabili, e pure il pane. Il costo di spedizione è di soli 3 euro, e scende a 1,50 per spese superiori ai 29 euro.

Condividi

Commenta